Mi trovi anche qui!!!

giovedì 23 ottobre 2014

Pizza rossa a lievitazione naturale!!!


Focaccia a lievitazione naturale
Che fatica ogni volta  trovare il tempo per scrivere un post......oggi un'altra ricetta di repertorio che dovevo pubblicare qualche settimana fa. Ma meglio tardi che mai! Sul nome ero un po indecisa.....e' una pizza o focaccia? Era nata come una focaccia.....ma poi per cambiare ho voluto mettere della passata di pomodoro e origano. Questo impasto mi ha fatto un po dannare....non ne voleva sapere di lievitare....stavo infatti per buttare tutto dopo quasi 24 ore di lievitazione in cui sembrava proprio non volesse crescere. Poi all'improvviso e' esploso....tante bolle.....non avevo grosse aspettative invece questa pizza/focaccia era una meraviglia....mordissima e buonissima! 
Sono proprio orgogliosa......e amo sempre di più' il mio LicoLi!!!

PIZZA ROSSA IN TEGLIA A LIEVITAZIONE NATURALEINGREDIENTI
  • 100g di farina Buratto tipo 2 macinata a pietra
  • 200g farina pan di sempre (Grano tenero, farro, enkir)
  • 50g di Licoli attivo rinfrescato 2 volte
  • 240g di acqua
  • 12g di sale
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
Nella planetaria impastate le due farine con il lievito madre ben attivo e l'acqua. Aggiungete il sale per ultimo. Impastate con la foglia fino ad incordare l'impasto e a questo punto aggiungete 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva.Continuate ad impastare fino a ottenere un impasto liscio e lucido. Serrate l'incordatura con il gancio per qualche minuto.Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente oleata e e fate lievitare a temperatura ambiente per qualche ora. Poi mettete in frigo per 12 ore. L'indomani mattina tog liete l'impasto dal frigo e fate lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio. Stendete l'impasto con le mani bagnate in una teglia ben oleata, cospargete la superficie  con della passata di pomodoro condita con un po di sale e olio e lasciate lievitare 1ora circa. Cospargete la superficie con dell'origano e cuocete in forno caldo a 200ºC per circa 15/20 minuti. 


focaccia a lievitazione naturale


Questa ricetta è per la raccolta n. #22 Panissimo di questo mese ideata da Sandra e Barbara e questo mese ospitato da Maria Teresa


giovedì 16 ottobre 2014

World bread day 2014: Pane con semi di lino a lievitazione naturale!!!

Ha iniziato a scrivere questo post la settimana scorsa...e solo oggi riesco finalmente ( o almeno spero ) a completarlo. Finalmente riesco anche a partecipare per la prima volta al World Bread Day 2014!  Ultimamente devo dire che sto avendo delle grosse soddisfazioni con la panificazione. Molto spesso mi ritrovo a fare delle pagnotte per amici e colleghi e devo dire che l'uso del Lievito Madre (nel mio caso LicoLi) e di farine biologiche macinate a pietra incuriosisce tanto le persone e tutti apprezzano il gusto vero del pane. 
Da poco ho visto un video sull'alimentazione antitumorale consigliata  e hanno parlato delle proprietà dei semi di lino considerati anche i semi della salute ricchi di omega 3 e proteine. Da qui mi e' venuta  voglia di provare un pane con i semi di lino e devo dire che per ora e' il pane che ci piace di più' di tutti a casa! I semi di lino sono buonissimi e mi piace la leggera croccantezza che danno al pane. Una ricetta perfetta direi questa da condividere con tutto il mondo!

PANE INTEGRALE AI SEMI DI LINO A LIEVITAZIONE NATURALEINGREDIENTIPre impasto
  • 200g di farina integrale macinata a pietra (io setaccio Mulino Marino)
  • 40g di LiCoLi attivo rinfrescato 1 volta
  • 120g di acqua
Impasto
  • 300g di farina integrale macinata a pietra del mulino Marino
  • 210g di acqua
  • 18g di sale
  • 1 cucchiaino di malto in polvere
  • 2 manciate di semi di lino
Prima di tutto rinfrescate il lievito madre in coltura liquida 1 volta. Quando ben attivo impastate velocemente in una ciotola 200g di farina integrale con 40g di lievito madre e 120g di acqua. Coprite la ciotola e fate lievitare circa 12 ore o tutta la notte.L'indomani mattina impastate la rimanente farina (300g) con l'acqua, sale, il malto in polvere e la biga. Impastate con il gancio fino ad incordare bene l'impasto e fino a quando risulta liscio e lucido. A questo punto aggiungete i semi di lino e impastate a bassa velocità fino a quando sono ben incorporati in tutto l'impasto.  
Coprite l'impasto con la pellicola e lasciate riposare 30 minuti poi rovesciatelo sulla spianatoia e date un giro di pieghe di tipo 1 ( a 3). Formate una palla e trasferite l'impasto in una ciotola ben oleata, coprite con la pellicola trasparente e fate lievitare fino al raddoppio. Per me circa 6 ore.  Trasferite nuovamente l'impasto lievitato nella spianatoia leggermente infarinata, date un altro giro di pieghe e poi date la forma che preferite. Mettete in un cestino da lievitazione coperto con un telo per circa 1 ora.
Nel frattempo riscaldate il forno a 220ºC con una pentola d'acciaio con coperchio dentro. Dopo la seconda lievitazione rovesciate il pane nella pentola calda, mi raccomando fate attenzione a non bruciarvi!Praticate dei tagli al pane coprite con il coperchio e infornate subito il pane a 220ºC per 20 minuti. Proseguite la cottura a 200ºC per altri 15 minuti. Togliete il coperchio della pentola e proseguite la cottura per altri 15 minuti a 180ºC. Togliete il pane dalla pentola e fatelo cuocere nella griglia del forno a 180ºC per altri 10 minuti. Fate raffreddare il pane nel forno con lo sportello leggermente aperto.








World Bread Day 2014 (submit your loaf on October 16, 2014)

Google+ Badge

 

Template by: Bright Sunshine Designs by Mary - Affordable Custom Blog Design © 2012