Mi trovi anche qui!!!

martedì 15 aprile 2014

Pizza con scamorza affumicata e guanciale cotta nella pietra refrattaria!!!

Pizza con scamorza affumicata e guanciale
Ciao a tutti!!!! Eccomi al volo con la ricetta della pizza più' buona che abbia fatto ultimamente....per una volta ho abbandonato il lievito madre e ho usato quello di birra, ma non volevo aspettare che si riattivasse dopo il rinfresco...la lievitazione era già' abbastanza lunga. Purtroppo le foto non rendono bene....mentre scattavo le foto la batteria della macchina fotografica e' morta...e volevo mangiarla subito e calda quindi grazie al mio telefono sono comunque riuscita a fare qualche foto veloce veloce. E sono proprio contenta del risultato di questa pizza...leggerissima...un bel cornicione e i buchi che tanto mi piacciono !!! La ricetta non e' mia....ma del mitico Adriano Continisio e vi consiglio assolutamente di provarla! Io ho solo messo un pochino di lievito in meno....per il resto la ricetta l'ho seguita così' com'e'! Vi do la ricetta per una pizza bella grande! Io questa volta ho deciso di condirla con una buona scamorza affumicata e un guanciale buonissimo Terre Ducali

PIZZA COTTA NELLA PIETRA REFRATTARIA CON SCAMORZA AFFUMICATA E GUANCIALEINGREDIENTI per 1 pizza
80g di farina buratto
80g di farina forte tipo 1 macinata a pietra110g di acqua2g di lievito di birra fresco3g di sale1 filo d'olio5 fettine di guanciale Terre Ducali1 mozzarella piccolascamorza affumicata
Sciogliete il lievito di birra nell'acqua, aggiungete circa metà della farina prevista e  inserite il sale. Impastate con la foglia e continuate ad inserire la rimanente farina un po’ alla volta sino ad esaurimento. Incordate l'impasto e serrate l'incordatura con il gancio. Prima di passare al gancio, quando la massa è ben agrappata e rimane un dischetto sul fondo della ciotola della planetaria, aggiungete un po’ di olio extra vergine. Arrotondate la pasta e lasciare puntare a temperatura ambiente per un ora circa. Spezzate l’impasto e formate i panetti. Tenete l'impasto a temperatura ambiente per un'altra ora e poi  lasciate riposare frigorifero per almeno 36 ore.  Trascorso il tempo di maturazione in frigo riporre a temperatura ambiente per almeno 1 ora. Nel frattempo riscaldate il forno con la pietra refrattaria sul fondo. Formate la pizza cercando si spostare i gas verso l’esterno per dare il modo di creare il cornicione in cottura. Farcite la pizza con la mozzarella e la scamorza tagliate a dadini aggiungete un filo d'olio e il sale. Infornate con la pala sulla pietra refrattaria ben calda. Appena la pizza e' cotta distribuite le fettine di guanciale su tutta la superficie. 

Pizza con scamorza affumicata e guanciale


pizza con scamorza affumicata e guangiale

martedì 1 aprile 2014

Pane con olive Taggiasche a lievitazione naturale!!!

Pane alle olive

Ormai mi conoscete bene e sapete che non posso restare tanto tempo senza panificare....anzi devo dire che mi limito molto nel pubblicare delle nuove ricette di pane per cercare di non annoiarvi.....ma il desiderio di panificare e' irrefrenabile! Confesso che ho iniziato a scrivere questo post qualche settimana fa ma ho ritardato il post di proposito. Non so neanche da quanto tempo non compro più' del pane.....non che ne abbia mai comprato tantissimo pero' ora quasi sempre le nostre giornate iniziano con una bella fetta di pane a colazione! La passione per impastare ormai e' nata da tempo ma senza ombra di dubbio le soddisfazioni più' grandi me le ha date il mio "amico" LiCoLi (lievito madre in coltura liquida)....ma quanto adoro i buchi nel pane! E con il lievito madre sono quasi sempre assicurati!


PANE A LIEVITAZIONE NATURALE CON OLIVE TAGGIASCHE INGREDIENTI
  • 300g farina semi integrale macinata a pietra tipo 2
  • 150g farina petra 1 macinata a pietra
  • 130g licoli 
  • 315 di acqua
  • 15g di sale
  • 1/2 cucchiaino di malto 
  • 120g di olive taggiasche 
Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito madre con l'acqua, aggiungete le farine, il malto e il sale.Incordate prima l'impasto con la foglia, fino ad avere un impasto liscio ed elastico. Aggiungete le olive taggiasche e impastate fino ad incorporarle bene all'impasto. Serrate l'incordatura con il gancio per qualche minuto. Fate riposare l'impasto una mezzoretta poi date un giro di pieghe.Trasferitelo in una ciotola leggermente oleata, coprite con la pellicola e lasciate lievitare tutta la notte. La mattina prendete l'impasto lievitato, date un altro giro di pieghe, dategli la forma desiderata e fate lievitare un'ora (io lo metto nel cestino da lievitazione ).Nel frattempo pre risaldate il forno al massimo con la pietra refrattaria dentro e un pentolino d'acqua nel fondo del forno.Trasferite il pane dal cestino alla pietra ben calda, cuocete a 220ºC per 10 minuti, poi abbassate la temperatura a 200ºC e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Abbassate la temperatura a 180/190ºC per altri 20 minuti o fino a quando bussando nel fondo del pane sentite un rumore vuoto. Lasciate raffreddare il pane nella griglia del forno con lo sportello leggermente aperto. 

Pane alle olive

Google+ Badge

 

Template by: Bright Sunshine Designs by Mary - Affordable Custom Blog Design © 2012

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-44221499-1', 'my-breadandbutter.com'); ga('send', 'pageview');