Mi trovi anche qui!!!

lunedì 29 settembre 2014

Pain au lait al miele!!!

Pain au lait with honey

Ciao a tutti!!!! Ormai cercare di rendere tutte le mie ricette più' light e sane e' diventata una fissazione. E devo dire che molti esperimenti vengono proprio bene...come questi panini al latte.....divini! E poi scusate la modestia....ma sono proprio carini no?
Molto spesso quando sono a Parigi per lavoro compro una busta di Pain au Lait per le mie colazioni in viaggio. Mi sono sempre piaciuti tanto...mangiati così senza nulla....ma in effetti sono molto burrosi! Devo dire che questa versione più' leggera, con il miele al posto dello zucchero e l'olio d'oliva al posto del burro non hanno nulla da invidiare alla ricetta originale, sono buonissimi....forse per i miei gusti, e perché' mi piace mangiarli così senza nulla, avrei messo un po di miele in più. Ma decisamente la prossima volta voglio provarli con il lievito madre e con un po di miele in più'.
Sono perfetti per iniziare la giornata alla grande, magari con un po di marmellata o crema al cioccolato, ma anche per una merenda golosa dei più' piccoli ma anche dei grandi ;-)

PAIN AU LAITINGREDIENTI 
  • 280g di farina Pan di sempre macinata a pietra (grano tenero, farro , enkir)
  • 200g di latte (io parzialmente scremato)
  • 6g di lievito di birra fresco
  • 15g di miele
  • 1cucchiaino di sale
  • 24g di olio extra vergine di oliva
  • 1 tuorlo + 1 cucchiaio di latte per spennellare
Sciogliete il lievito e il miele nel latte nella ciotola della planetaria. Aggiungete  la farina poco alla volta impastando con la foglia a bassa velocità. Quando l'impasto e' ancora molto morbido, come una pastella, aggiungete il sale e continuate ad aggiungere la rimanente farina poco alla volta. Fate incordare bene l'impasto. A questo punto cambiate la foglia con il gancio, fate incordare e aggiungete l'olio a filo, poco alla volta. Riprendete l'incordatura e impastate fino a quando l'impasto risulta nuovamente elastico, liscio e lucido. Fate la prova del velo. Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente oleata, coprite con della pellicola e fate lievitare fino a quando sarà triplicato di volume. Io ho diviso l'impasto in 7 paninetti di circa 80g l'uno. Formate i paninetti come più' vi piacciono, io alcuni li ho fatti tondi, altri un po più' allungati con dei tagli in superficie. Man mano che formate i pain au lait, trasferiteli in una teglia ( io ho usato la teglia in silicone OP OP Pavonidea). 
Coprite con la pellicola e fate lievitare fino al raddoppio, circa mezz'ora. Spennellate con il tuorlo d'uovo sbattuto con il latte. Cospergete la superficie con dello zucchero di canna integrale se vi va. Cuocete i panini nel forno caldo a 180ºC per circa 15 minuti. 


Pain au lait with honey

Pain au lait with honey

Pain au lait with honey
Pain au Lait cotti nella teglia in silicone OP OP di Pavonidea
Questi panini sono per la raccolta n. #21 Panissimo di questo mese ideata da Sandra e Barbara


lunedì 15 settembre 2014

Pane di semola Senatore Cappelli a lievitazione naturale!!!

Pane di semola con licoli
Nei giorni scorsi in Giappone guardavo delle vecchie foto e ho trovato queste .......ma come mai non avevo pubblicato questo super pane? Una delle pagnotte più buone che ho fatto finora dice l'uomo! Ormai mangia il mio pane molto volentieri tutte le mattine e mi fa pure tanta pubblicità con amici e colleghi. Tante' che quando ho voglia di panificare e a casa ne abbiamo abbastanza in freezer lo distribuisco agli amici. La settimana scorsa ho fatto un pane buonissimo con la farina solina e i semi di lino, ecco gli e' piaciuto talmente tanto che mi ha detto....magari potresti farlo anche per tizio e caio.... Ovviamente non me lo sono fatta ripetere due volte....ho rinfrescato subito il lievito e via a impastare :-D . Un amico mi ha detto il giorno dopo che mi devo sentire in colpa perché' lui ormai non può' più' comprare il pane perché non lo trova così buono come il mio! E io gongolo.....queste sono belle soddisfazioni! Ovviamente il merito e' comunque tutto del mio LicoLi (lievito madre in coltura liquida) che non mi delude mai!

PANE DI SEMOLA SENATORE CAPPELLI A LIEVITAZIONE NATURALEINGREDIENTI
  • 450g semola senatore cappelli bio
  • 90g licoli attivo
  • 270g acqua
  • 12g di sale
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo in polvere

    Nella ciotola della planetaria sciogliete il licoli attivo, idratato al 100%,  nell'acqua, aggiungete la semola, il malto e il sale. Impastate prima con la foglia poi quando l'impasto si compatta un po cambiate con il gancio. Impastate fino a quando avete un impasto ben incordato, elastico e liscio. Io faccio sempre la prova del velo.  Fate riposare l'impasto 10 minuti nella ciotola della planetaria. Rovesciatelo sul piano di lavoro e date un giro di pieghe. Formate una palla e trasferite l'impasto in una ciotola ben oleata e fate lievitare fino al raddoppio. Per me ci sono volute circa 8 ore. A questo punto trasferite l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato, date un altro giro di pieghe. Formate il pane. Coprite e fate lievitare almeno un'altra ora. Io lo faccio lievitare nel cestino da lievitazione coperto con un telo. Nel frattempo pre-riscaldate il forno a 220ºC con la pietra refrattaria dentro. Dopo la seconda lievitazione rovesciate il pane nella pietra e infornate subito il pane a 220ºC per 15 minuti. Proseguite la cottura a 200ºC per altri 15 minuti, poi proseguite la cottura per altri 20 minuti a 180ºC. Gli ultimi 10 minuti aprite leggermente lo sportello del forno per eliminare l'umidità. Io solitamente metto un cucchiaio di legno per lasciarlo aperto un pochino. Il pane e' cotto quando bussando nel fondo sentite un rumore sordo,  di vuoto. Fate raffreddare completamente il pane dentro il forno leggermente aperto.

pane di semola con licoli

pane di semola con licoli

Pane di semola Senatore Cappelli a lievitazione naturale

questo pane è per la raccolta n. #21 Panissimo di questo mese ideata da Sandra e Barbara


Google+ Badge

 

Template by: Bright Sunshine Designs by Mary - Affordable Custom Blog Design © 2012