alta idratazione

FOCACCIA DI SEMOLA A LIEVITAZIONE NATURALE

martedì, agosto 01, 2017

Capita che all'inizio dell'estate ti godi finalmente un po' di meritato riposo, tanto sole e mare bellissimo prima di Capoverde e poi della mia bellissima terra, la Sardegna.
Tante passeggiate in spiaggia, qualche nuotata nelle acque cristalline e sembra di essere in paradiso.
Torni a lavoro e una stanchezza disumana ti travolge, stranissima perche' il mare mi aveva veramente ricaricato le batterie. Fai delle analisi e scatta il riposo forzato, prima in ospedale e poi a casa. Mentre ero via pensavo al lievito madre, non lo rinfrescavo da ben 3 settimane. Speravo non mi abbandonasse, anche perché ho ricevuto dei messaggi da amici e colleghi che mi ricordavano che Natale si avvicina e devo prendermi cura del lievito madre 😃😃
Appena tornata a casa la situazione non era così drammatica per fortuna, il lievito era comunque ben in forza e la voglia di impastare senza stancarmi era troppa! E quindi una focaccia non stress ma buona e soffice soffice ci stava tutta! Accompagnata poi da un po' di salsiccia sarda e' divina!
Perdonate la lunga assenza, il caldo non aiuta tanto a volte ma il forno continuo ad accenderlo comunque!

FOCACCIA DI SEMOLA A LIEVITAZIONE NATURALEINGREDIENTIPer il Poolish: 
  • 50g di acqua 
  • 50g di farina forte
  • 10g di pasta madre rinfrescata 
Impasto: 
  • Tutto il poolish 
  • 400g di semola rimacinata 
  • 320g di acqua 
  • 12g di sale 
  • 2 cucchiai di olio evo. 

Impastate velocemente farina acqua e lievito, coprite e lasciate lievitare circa 12 ore fino a quando raddoppia, diventa bolloso e al centro inizia ad abbassarsi. Nella ciotola della planetaria versate la farina, il poolish, acqua e sale. Lavorate a bassa velocità, con la foglia, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico e a questo punto aggiungete l’olio. Chiudete l'incordatura con il gancio. Fate riposare l’impasto per 15 minuti e poi date qualche giro di piega slap and fold. Trasferitelo in una ciotola leggermente oleata e fate lievitare fino al raddoppio. Versate l'impasto lievitato in una teglia ben oleata, stendetela delicatamente con le mani bagnate con un po di acqua. Coprite e fate lievitare fino al raddoppio. Cospargete con le mani la superficie con un'emulsione fatta con un po' di olio, sale e acqua e fate dei buchi con le dita. Cuocete nel forno caldo a 200ºC per circa 20/25 minuti o fino a doratura.


You Might Also Like

1 commenti

  1. Chissà che spavento Nicoletta! Spero che tu stia meglio..il lievito madre non c'è dubbio che sia in perfetta forma ^_* Complimenti e un abbraccio <3

    RispondiElimina

I commenti volgari, maleducati e anonimi verranno cancellati!
Grazie per i vostri commenti!!!

Google+ Badge

Like us on Facebook

SUBSCRIBE