Dolci Natalizi

Pandoro a lievitazione Naturale

giovedì, dicembre 29, 2016


Quest'anno i grandi lievitati sono stati una soddisfazione pazzesca! Il mio compagno non mangia il Panettone perché non gli e' mai piaciuto, ma quest'anno mi ha pure fatto emozionare con il suo commento. Mi ha detto che era ottimo, veramente buono e ho raggiunto la perfezione, lui che di solito e' super critico perché' mi spinge sempre a non accontentarmi e a migliorarmi sempre mi dice queste cose? Gli amici continuano a dirmi che il gusto non ha eguali, sia panettone che pandoro sono favolosi! Ecco queste parole mi riempiono di gioia, so benissimo di non aver raggiunto la perfezione, che ho fatto qualche errore, ma di sicuro ho fatto passi da gigante! E devo dire grazie al Maestro Pignataro perché le sue ricette sono spettacolari! Con questo pandoro colgo l'occasione per augurare a tutti voi un magico capodanno e un fantastico 2017!  Auguri di cuore a tutti voi che mi seguite sempre con affetto, speriamo nel 2017 di potervi offrire tante nuove e golose ricette! Buon impasti a tutti!

PANDORO A LIEVITAZIONE NATURALEINGREDIENTI per 2 pandori da 1kgPrimo impasto:
  • 490g di farina forte per panettone (io ho usato Uniqua blu molino della Giovanna, una tipo 1)
  • 190g di pasta madre rinfrescata 3 volte 
  • 180g acqua
  • 120g zucchero semolato
  • 170g di tuorli (io ho usato uova a pasta gialla)
  • 235g di burro a pomata (meglio burro bavarese, io ho usato il Corman)
Secondo impasto:
  • 240g di farina forte per panettone
  • 50g di acqua
  • 90g di zucchero
  • 180g di tuorli
  • 15 di cioccolato bianco (io ho usato il burro di cacao micronizzato)
  • 20g di latte in polvere
  • 235g di burro a pomata
  • 6g di sale 
  • I semi di una bacca di vaniglia
  • Scorza di 1 arancia non trattata 

Per quanto riguarda il procedimento vi mando direttamente nel blog di Raffaele Pignataro Il Crudo e il Cotto dove trovate il suo vademecum per affrontare questo impasto!Il mio consiglio come per il panettone é di leggere tante volte la ricetta prima di iniziare, dovete capire prima ogni singolo passaggio. Usate ingredienti di ottima qualità, una farina tecnica e armatevi di tanta pazienza e tempo libero. Non prendete impegni per i due gg necessari per questo impasto, che va seguito,curato e vanno rispettati i suoi tempi!






Con questa ricetta partecipo a Panissimo#46, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra, e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da Cardamomo & co.

You Might Also Like

2 commenti

  1. E' splendido, ne sentirei una fetta molto ma molto volentieri!
    Un abbraccio
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale! e io te la offrirei molto volentieri!

      Elimina

I commenti volgari, maleducati e anonimi verranno cancellati!
Grazie per i vostri commenti!!!

Google+ Badge

SUBSCRIBE