cioccolato bianco

COLOMBA A LIEVITAZIONE NATURALE DI RAFFAELE PIGNATARO

venerdì, marzo 25, 2016

Non potevo mancare con un post di auguri per tutti voi. Non sapevo se pubblicare o no questa colomba perché il risultato non è di certo quello che mi aspettavo. Non perché  la ricetta di Pignataro non sia giusta.... Anzi è fantastica ma perché io ho fatto degli errori grossolani. Prima di tutto non avevo il tempo giusto per dedicarle due gg pieni quindi ho osato a mettere il primo impasto in frigo quando era quasi triplicato, per tutta la notte. Per il panettone il primo che Impasto ci ha impiegato ben 16 ore per lievitare quindi pensavo anche questa volta sarebbe stato più o meno lo stesso e invece ci ha impiegato solo 7 ore. Quanto può essere imprevedibile il lievito madre!! Non potevo mettermi ad impastare a mezzanotte, avrei rischiato il divorzio e il linciaggio dei vicini quindi ho messo l'impasto in frigo per circa 7 ore.
Ho avuto delle difficoltà ad incordare il secondo impasto con l'inserimento del burro, quindi non ero sicurissima del risultato e ho trovato difficoltà a pirlare e quindi poi formare le colombe. I salsicciotti erano troppo piccoli e come vedete dalle foto non raggiungono i bordi dello stampo.
Un altro errore è stato dover mettere nuovamente in frigo le colombe dopo circa due ore per un impegno a pranzo per altre 6 ore. Alla fine trovo l'impasto di una colomba  devo dire un poco acidulo, forse le ho aperte troppo presto perché la pazienza non è proprio il mio forte. Le colombe le ho farcite il lunedì mattina e la prima ( quell aunt love acidula) l'ho aperta il martedì pomeriggio, mentre la seconda l'ho aperta il giovedi mattina ed il gusto e' decisamente migliore. Ho deciso di condividere con voi la ricetta del maestro perché merita veramente e anche i miei errori perché è veramente importante che quando decidete di cimentarvi in questi grandi lievitati gli dedichiate tutto il tempo senza impegni e senza fretta. Alla fine non sono venute malissimo comunque, e per me è stato un successo quando dopo averle messe a testa in giù per tutta la notte non sono crollate, considerando che credevo di aver sbagliato incordatura e pirlatura. Non sto a scrivervi tutta la ricetta, vi rimando al blog del maestro con i suoi consigli e tecniche , intanto io vi faccio i miei più cari auguri di Buona Pasqua!!

COLOMBA A LIEVITAZIONE NATURALE DI RAFFAELE PIGNATAROINGREDIENTI per due colombe da 1kg
MIX AROMATICO15 gr di miele (consigliato millefiori)25 gr di arancio canditoI semi di una bacca di vanigliabuccia di 1 arancia e 1 limone non trattati   grattugiatiPRIMO IMPASTO190 gr Pasta Madre 200 gr Acqua140 gr Zucchero Semolato170 gr Tuorli470 gr di Farina 380W ( io farina Panettone molino Quaglia)2 gr Sale130 gr BurroSECONDO IMPASTO150 gr Farina 380W40 gr Acqua6 gr Malto120 gr Zucchero Semolato140 gr Tuorli10 gr Burro di Cacao15 gr Latte in Polvere40 gr di Mix Aromatico120 gr di Burro50 gr di Burro Fuso4 gr di Sale50 gr di Arancio Candito tritato finissimo50 gr di gocce cioccolato bianco 100 gr mirtilli rossi secchiCrema di pistacchi 400g di cioccolato bianco per la copertura di 2 colombe
Per la ricetta dell'impasto vi mando direttamente nel blog di Raffaele Pignataro. Io dopo aver incordato il secondo impasto ho diviso l'impasto. Circa 900g li ho tenuti senza sospensioni per la colomba con la crema di pistacchi. All'altro impasto ho invece aggiunto i mirtilli secchi precedentemente riidratati e le gocce di cioccolato bianco. Ho cotto le colombe una alla volta e le ho messe a testa in giù per tutta la notte. Dopo circa 12 ore dalla cottura ho farcito quella con la crema di pistacchi aiutandomi con una siringa e le ho glassate con cioccolato bianco fuso entrambe. Dopo qualche ora le ho confezionate.

                        



Con questa ricetta partecipo a Panissimo39, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra, e Barbara, Bread & Companatico, questo mese ospitata nel blog Un Condominio in cucina 
                         
                         

You Might Also Like

9 commenti

  1. L'interno è maledettamente goloso :-P Complimenti! Ne approfitto x lasciarti i miei migliori auguri di felice Pasqua <3

    RispondiElimina
  2. Dai su che se pensiamo a tutti gli imprevisti subiti, alla fine hai avuto un buon risultato. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che alla fine ho portato quella con mirtilli rossi e cioccolato bianco a lavoro e l'hanno divorata.... Si forse tanto male non era :-)

      Elimina
  3. E' splendida!!!!!!
    Buona pasqua!
    A presto,
    Ale
    http://www.golosedelizie.com/

    RispondiElimina
  4. a parte il fatto che mi sembra molto bella comunque, hai ragione: per i grandi lieviti ci vogliono due giorni dedicati!
    la prossima sarà migliore ma io una bella fetta (anche due o tre) me la assaggerei volentieri!
    grazie Nicoletta!

    RispondiElimina

I commenti volgari, maleducati e anonimi verranno cancellati!
Grazie per i vostri commenti!!!

Google+ Badge

SUBSCRIBE