Farina Biologica

Pane ai semi misti con LiCoLi e prefermento

mercoledì, ottobre 07, 2015

Inizio con il chiedervi scusa per questo post e gli orrori (errori) che potrebbero esserci. Il mio computer è dal dottore, nulla di grave ma prima di partire per un viaggio di lavoro non ho fatto in tempo a ritirarlo e quindi unico mezzo per scrivere questo post è l'iPad mini, decisamente non un amico fedele come il mio Mac.... Anzi devo dire che mi mette a dura prova e ogni volta che cerco di scrivere un messaggio su Facebook mi fa fare certe figuracce! Oggi per esempio volevo scrivere un messaggio d'auguri ad un'amica inglese su Facebook .... Invece il mio caro iPad mi ha portato sulla pagina di un collega.... Ovviamente mi sono accorta dopo che ho scritto e inviato un messaggio sdolcinato, e non riuscivo neanche a modificare il messaggio! Che vergogna! Meglio essere breve e concisa oggi, vi lascio al volo la ricetta di questo pane favoloso a lievitazione naturale e stra pieno di semi vari!

PANE AI SEMI MISTI CON LICOLI E PREFERMENTOINGREDIENTIPrefermento
  • 100g di farina tipo 2 macinata a pietra
  • 30g Licoli
  • 50g Acqua

Impasto
  • prefermento +
  • 320g di acqua
  • 400g di farina tipo 2 macinata a pietra
  • 100g di semi misti ( Semi di lino, semi di zucca, semi di girasole, semi di chia)
  • 12g di sale
  • 1 cucchiaino di malto
La sera prima preparate un pre - impasto lavorando tutti gli ingredienti velocemente a mano.
Formate una palla liscia, trasferite in una ciotola, coprite e fate lievitare per circa 12 ore ad una temperatura di 18/20ºC.
La mattina successiva in una ciotola versate tutta la farina necessaria per l’impasto finale (400g) e 270g di acqua. Mischiate velocemente per far assorbire tutta l’acqua alla farina ma l’impasto deve restare grumoso. Coprite e lasciate in autolisi per 30 minuti. Nel frattempo mettete anche i semi di lino, di girasole e di zucca (non quelli di chia che diventerebbero troppo gelatinosi) a mollo in acqua per almeno 30 minuti.
Trascorso questo tempo nella ciotola della planetaria sciogliete il pre-impasto nei 50g di acqua rimanenti, aggiungete la farina setacciata, il malto e il sale. Impastate a velocità medio bassa con la foglia fino ad incordare l’impasto, che deve risultare liscio, elastico e lucido. Cambiate la foglia con il gancio e aggiungete i semi di chia. Per ultimo aggiungete tutti gli altri semi precedentemente messi a mollo in acqua e scolati. Incorporateli bene a bassa velocità. 
Lasciate riposare l’impasto per 10 minuti, trasferitelo sul piano di lavoro e date un primo giro di pieghe del tipo 1. Trasferite in una ciotola leggermente oleata, coprite e fate lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio. 
Date un altro giro di pieghe, formate il pane come più preferite e fatelo lievitare per 1 ora in un cestino da lievitazione ben infarinato. Pre riscaldate il forno a 230ºC  con la pietra refrattaria dentro.  Ribalta l’impasto lievitato nella pietra molto calda, fate dei tagli come più preferite e infornate subito. Spruzzate dell’acqua dentro il forno e cuocete il pane a 230ºC per 15 minuti, abbassate la temperatura a 200º e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Abbassate a 180ºC e proseguite la cottura per altri 15/20 minuti, gli ultimi 5 minuti lasciando lo sportello del forno leggermente aperto. 
Trasferite il pane su una griglia e lasciate raffreddare completamente prima di tagliarlo. 




Con questa ricetta partecipo alla raccolta n34 di Settembre ma anche di agosto di Panissimo, raccolta mensile ideata da Sandra e da Barbara e questo mese ospitata da Terry!


You Might Also Like

4 commenti

  1. E' bellissimo!!!!
    A presto,
    Ale

    RispondiElimina
  2. Spero che il tuo computer torni presto tra le tue mani..so cosa vuol dire dover ricorrere a dei surrogati x scrivere un post :-(
    Questo pane è semplicemente fantastico e deve avere un profumo unico, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Stupendo ... bellissimo questo pane. Grazie per averlo portato a Panissimo

    RispondiElimina
  4. Ciao Nicoletta!
    Sei bravissima con i lievitati "naturalmente"! Da un anno a questa parte mi sono cimentata anche io nella panificazione con il lievito madre (il mio non è licoli ma è solido) ma credo che qualunque sia la sua composizione, il risultato delle sue lievitazioni è sempre un successo! Il tuo pane ne è la prova, è bellissimo anche da vedere, non immagino che sapore e che profumo possa sprigionare!
    Buon pomeriggio, un abbraccio.
    Lucia

    RispondiElimina

I commenti volgari, maleducati e anonimi verranno cancellati!
Grazie per i vostri commenti!!!

Google+ Badge

SUBSCRIBE