Pizze e focaccie

Pizza mozzarella di buffala e guanciale!!!

domenica, maggio 22, 2011



Ancoraaaaaaaaaa ????? direte voi eh si gente e' piu' forte di me....la pizza mi piace ssai non c'e' nulla da fare....e quando sono sola a casa e il cibo consolatorio!!!!!! e poi mi sembra che ancora non avessi pubblicato qui sul blog la pizza con la ricetta del maestro Adriano e un nuovo metodo di cottura suggerito da un mio collega.
Un mio collega (italiano) nella sua ormai decennale esperienza ha trovato ormai la sua combinazione perfetta per fare una perfetta pizza anche a casa. Io qui ho fatto 2 prove ( due prove perché nella prima avevo capito male) e devo dire che sono uscite veramente bene.
Il metodo utilizzato da Gianni e' quello di stendere la pizza, fare riscaldare sul fornello una padella antiaderente e poi cuocere per qualche minuto la base della pizza. Dopo di che si condisce la pizza e si mette cuoce nel forno caldissimo con il grill per qualche minuto! Il risultato e' veramente ottimo. La prima volta io avevo capito male e avevo cotto la pizza in padella già condita e poi l'avevo messa sul grill per qualche minuto. Sinceramente mi era uscita meglio perché quando ho cotto solo la base la pizza e' risultata un po secca. Pero' sono veramente contenta del risultato. Ed ecco qui che vi riporto la ricetta di Adriano:

INGREDIENTI:
270gr di farina tipo 0
80gr di semola rimacinata di grano duro
500gr di farina Manitoba per uso casalingo (quella della lo conte, se la conosci va bene)
3gr di lievito di birra
1 cucchiaino di malto (facoltativo)
25gr di sale
30 gr. di olio
500 gr. di acqua

Prepariamo la sera prima il poolish con 500 manitoba, 500 acqua, 3 gr. lievito fresco (temp. ambiente 20°, in estate 1,5gr. La parte rimanente va aggiunta in seconda fase), 1 cucchiaino di malto.
Al mattino impastiamo unendo la farina rimanente, setacciata, 2 cucchiai alla volta a pioggia, il sale e l'olio alla fine.

Faciamo riposare 30' poi dividiamo l'impasto in panetti da 200 - 250 gr., poniamo in contenitori ermetici in frigo (zona più fredda).

Due ore prima di stendere, tirariamo fuori l'impasto.


You Might Also Like

6 commenti

  1. Vorrei invitarti a partecipare al mio primo Contest!

    http://ziatopolinda.blogspot.com/2011/05/la-mia-versione-light-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!!

    RispondiElimina
  2. Carissimo/a
    Sto aggiornando l’elenco dei food blog italiani
    Mi piacerebbe sapere:
    In che anno hai aperto il blog
    Possibilmente la tua città e provincia.

    Grazie
    Puoi comunicarmelo al seguente link (se vuoi)

    http://griglia-e-pestello.blogspot.com/p/food-blog-italiani.html


    sergio.

    RispondiElimina
  3. Adoro la pizza ...e la tua è davvero invitante!!
    Complimenti per il blog...ciao!

    RispondiElimina
  4. La mia preferita!! La mangerei tutti i giorni... e non esagero! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  5. che meraviglia! ora svengo, mi viene l'acquolina in bocca! complimenti! se ti va sei la benvenuta nella mia cucina! bacioni! :)

    RispondiElimina
  6. ti ho trovata tramite il gruppo fb e c'hai ragione la pizza è la pizza non si batte....

    RispondiElimina

I commenti volgari, maleducati e anonimi verranno cancellati!
Grazie per i vostri commenti!!!

Google+ Badge

Like us on Facebook

SUBSCRIBE